Investitori

Fonte: Dati rilevati da un’azienda che vende fondi comuni di investimento. Base dati non disponibile.

Caratteristiche tecniche: 1002 osservazioni (campione casuale semplice), caratteri qualitativi (nominali e ordinali) e quantitativi (discreti e continui).

Descrizione: Su un campione di 1002 clienti di una società che vende fondi comuni di investimento sono stati rilevati dati relativi alle scelte di investimento effettuate e caratteristiche socio-demografiche. E’ disponibile anche l’informazione relativa all’anno in cui un cliente entra per la prima volta in contatto con l’azienda e l’anno in cui acquista ognuna delle forme di investimento considerate. Tali informazioni consentono di analizzare i dati sia da un punto di vista “globale” sia da un punto di vista “dinamico” nel tempo.

Obiettivo di indagine: La base dati è particolarmente ricca. I dati sono stati raccolti con lo scopo di individuare il cliente tipico, definito sia sulla base delle sue scelte di investimento che sulla base delle sue caratteristiche socio-demografiche. Si è inoltre interessati ad analizzare se e come cambiano nel tempo le caratteristiche dei clienti attratti dall’azienda e a valutare la performance della rete di promotori nel tempo.

In particolare, vengono considerati 3 filoni di analisi.

  1. Analisi della performance temporale della società. Una volta individuati alcuni caratteri “obiettivo” (capitale investito da un cliente, numero di forme di investimento acquistate) si studia se e come evolve nel tempo la performance della rete di promotori con riferimento a tali caratteri.
    • Strumenti di analisi. Analisi delle distribuzioni dei caratteri di interesse stratificate in base all’anno di riferimento; sintesi delle distribuzioni per mezzo di misure della posizione. Analisi delle medie condizionate ordinate nel tempo: individuazione di trend e ciclo economico. Medie mobili

    APRI documento PDF Analisi temporale

  2. Analisi delle scelte di investimento dei clienti. Si studia la distribuzione dei caratteri relativi alle scelte di investimento (capitale investito, forma di investimento di ingresso, forma di investimento che assorbe la maggior quota di capitale, ecc.). L’analisi mira a valutare se esistono delle tipologie standardizzate di comportamento da parte della clientela e se tali tipologie variano o meno nel tempo.
    • Strumenti di analisi. Si fornisce un’analisi descrittiva (univariata) dei principali caratteri di interesse. Tale analisi viene eventualmente condotta anche stratificando in base all’anno di ingresso del cliente. L’analisi descrittiva viene estesa, tramite strumenti di analisi inferenziale, all’intera popolazione. Si procede ad un’analisi descrittiva bivariata volta a valutare l’associazione tra alcune coppie di caratteri attraverso l’analisi delle distribuzioni congiunte. Si misura l’associazione tra caratteri per mezzo di opportuni indici (ovviamente diversi a seconda della natura dei caratteri coinvolti). Si valuta la significatività di tali indici per stabilire se è possibile estendere i risultati rilevati per il campione all’intera popolazione (test per l’ipotesi di non associazione, ad esempio test chi-quadrato e test sulla nullità del coefficiente di correlazione, ANOVA – significatività delle differenze tra medie condizionate – analisi inferenziale della retta di regressione).

    APRI documento PDF Analisi scelte di investimento

  3. Analisi delle caratteristiche socio-demografiche dei clienti. Si studiano le caratteristiche “personali” dei clienti ‑ titolo di studio, età al momento dell’ingresso, professione, stato civile – e le caratteristiche del loro nucleo familiare. L’obiettivo è quello di individuare quali sono le caratteristiche dei clienti che la rete di promotori riesce a “catturare” con maggior facilità (quali sono le tipologie di clienti più frequenti) e quali sono le caratteristiche dei clienti più redditizi (dove la redditività è valutata facendo riferimento a certi caratteri obiettivo).
    • Strumenti di analisi. Si fornisce un’analisi descrittiva (univariata) dei principali caratteri di interesse, con particolare interesse alle misure di tendenza centrale. Si procede inoltre allo studio delle distribuzioni congiunte dei diversi caratteri (sia distribuzioni bivariate che distribuzioni a più vie). Si individuano gli incroci di modalità più frequenti (profili dei clienti). Si valuta la redditività delle diverse tipologie di cliente per mezzo di medie condizionate.

    APRI documento PDF Analisi caratteristiche clienti