Obiettivi

Illustrare come si possono e si devono utilizzare alcune tecniche statistiche per analizzare dati coerentemente con gli obiettivi di indagine specificati.

Quale approccio

Descrittivo: sintetizzare le osservazioni, spesso numerose e in forma disordinata, rendendo più facilmente accessibile e intelligibile il patrimonio informativo disponibile. Tecniche applicate a una popolazione o a un campione casuale semplice.

Inferenziale: utilizzare i dati statistici relativi ad un campione, eventualmente sintetizzati dalla statistica descrittiva, per fare inferenza sulle caratteristiche dell’intera popolazione da cui il campione è stato estratto.

Quali dati

Analisi di dati Univariati

Media 84.1
IC 95% per la media 74.5
93.7
1° Quartile 16.9
Mediana 35.9
3° Quartile 86.1
Varianza 24097.4
Sqm 155.2
Range IQ 69.1

KS: 1.62; P-value: 0.01
Un istogramma Un box-plot Misure di sintesi e intervalli di confidenza Q-Q plot e test di normalità

Strumenti per l’analisi di dati univariati

Analisi di dati Bivariati

Y\X x1 x2 Tot.
y1 0.07 0.14 0.21
y2 0.27 0.52 0.79
Tot. 0.34 0.66 1

Chi quadro: 0.082
Sig. (p-value): 0.774
Correlazione
p-value
0.459
0.000
Spearman
p-value
0.809
0.000
Kendall’s t
p-value
0.926
0.000

Un diagramma di dispersione Tabella a doppia entrata e test Chi-quadro Misure di associazione e loro significatività Test sulla differenza tra medie

Strumenti per l’analisi di dati bivariati

Software utilizzato

La macro Stat4038 può essere scaricata dalla sezione Software

LE BANCHE DATI

Ricchezza e Istruzione nel mondo

Su 102 Stati sono rilevate caratteristiche di natura socio-economica e caratteristiche relative al sistema istruzione del Paese.

Si utilizzano tecniche di statistica descrittiva univariata e bivariata per:

Investitori

Su un campione di 1002 clienti di una società che vende fondi comuni di investimento sono stati rilevati dati relativi a scelte di investimento e caratteristiche socio-demografiche. È disponibile anche l’informazione relativa all’anno del primo contatto con l’azienda e l’anno di acquisto (iniziale) delle forme di investimento considerate. Tali informazioni consentono di analizzare i dati sia da un punto di vista globale sia da un punto di vista dinamico nel tempo.

Vengono considerati tre filoni di analisi:

  1. Analisi temporale della performance della società. (valutazione dell’evoluzione nel tempo della performance della società)
    • Si studiano le distribuzioni di alcuni caratteri obiettivo stratificate in base all’anno.
    • Si analizzano le medie condizionate ordinate nel tempo (individuazione di trend e ciclo economico. Medie mobili)
  2. Analisi delle scelte di investimento. (individuazione delle strategie di investimento più comuni e loro eventuale variazione temporale)
  3. Si utilizzano tecniche di statistica descrittiva univariata e bivariata e tecniche inferenziali per:
    • Descrivere i caratteri più rilevanti (anche attraverso analisi stratificate) e ottenere stime delle misure di sintesi più rilevanti per l’intera popolazione.
    • Misurare l’associazione tra caratteri qualitativi e valutarne la significatività (chi quadrato, indice Lambda e indice di incertezza e relativi test)
    • Misurare la dipendenza in media dei caratteri di interesse da alcuni fattori e valutarne la significatività (analisi della varianza)
    • Misurare la relazione tra caratteri quantitativi (coefficiente di correlazione lineare, indici di concordanza) e valutarne la significatività (verifica di ipotesi sul coefficiente di correlazione)
  4. Analisi delle caratteristiche socio-demografiche dei clienti. (si vuole valutare quali sono le tipologie di clienti più frequenti e quali sono le caratteristiche più legate alla redditività, valutata con riferimento ad alcuni caratteri “obiettivo”)
  5. Si utilizzano tecniche di statistica descrittiva univariata e bivariata e tecniche inferenziali per:
    • Descrivere i caratteri più rilevanti.
    • Studiare le distribuzioni congiunte di alcuni caratteri (tabelle a doppia entrata o a più vie)
    • Individuare i profili dei clienti più tipici e i profili dei clienti più redditizi
    • Studiare la dipendenza di alcuni caratteri “obiettivo” dalle caratteristiche socio-demografiche (medie condizionate e analisi della varianza).
    • Studiare l’associazione tra scelte di investimento di ingresso e caratteristiche socio-demografiche e valutare la sua significatività (chi quadrato, indice Lambda e indice di incertezza e relativi test).

Richiami metodologici contenuti nei documenti di analisi (ordinati per argomento)